Metastasi nel chemioterapia trattamento della colonna vertebrale

Il trattamento del tumore pancreatico metastatico - Dott. Davide Melisi

Articolazioni del corpo di video flessibile

Patogenesi La compressione è più spesso extra-durale e secondaria alla espansione in senso antero-posteriore di una metastasi del corpo vertebrale vedi figuratalora associata a frattura del muro posteriore della vertebra con retropulsione di frammenti ossei nello speco vertebrale 4. Meno frequentemente, una massa paraspinale es. Altre forme di mielopatia extra-durale a partire dalle strutture dell'arco posteriore, intradurale, intraspinale sono più rare 4. Contributo della altre tecniche di immagine Mentre alcuni pazienti non possono essere sottoposti a RM claustrofobia, pacemaker, clips metalliche endocranichel'ostacolo principale è la non disponibilità dell'esame in molti ospedali, specie al di fuori delle ore diurne e durante il fine settimana 2127 Alla luce di queste considerazioni, è giustificato considerare il contributo di altri esami diagnostici, a condizione che i tempi di attesa che questi comportano non ritardino l'esecuzione della RM quando clinicamente indicata 9.

Terapia farmacologica Desametasone. Radioterapia e Chirurgia In assenza di trial prospettici randomizzati che pongano a confronto la radioterapia con le tecniche chirurgiche attuali, le decisioni sul trattamento si basano prevalentemente su studi retrospettivi e protocolli che variano tra le singole instituzioni, spesso in relazione alle disponibilità locali 5 Questo è il primo di una serie di articoli dedicati alla gestione del paziente oncologico, con particolare riferimento alle cure palliative, che cercheranno di affrontare temi molto specifici come quello qui presentato"difficili", controversi o border-line in termini di EBM.

Al progetto editoriale partecipano metastasi nel chemioterapia trattamento della colonna vertebrale gruppi, eterogenei per tipologia di lavoro, che contiamo possano offrire un contributo di proposte operative e di idee utili per tutti coloro che si occupano, in veste diversa, del paziente oncologico. Diversi studi evidenziano tuttavia che molti pazienti sono riconosciuti solo quando divengono incapaci di deambulare e le probabilità di recupero post-trattamento sono notevolmente compromesse 7 - 9.

Manifestazioni cliniche precoci. E' dovuto ad espansione della metastasi vertebrale con stiramento del periostio 14. Gli elementi maggiormente caratterizzanti nella anamnesi sono il peggioramento graduale ed inesorabile con il passare delle settimane, l'accentuazione del dolore in posizione supina e la presenza di dolore notturno Dolore radicolare.

E' dovuto alla compressione delle radici spinali ed ha maggiore valore per la localizzazione rispetto al dolore assiale Elementi che orientano verso una compressione radicolare sono l'accentuazione del disturbo con la tosse, gli starnuti e la manovra di Valsalva Manifestazioni cliniche avanzate. Nella fase acuta gli arti sono più spesso flaccidi ed iporeflessici 519 Perdita della sensibilità. Disturbi sfinteriali. Con la eccezione delle compressioni localizzate a livello dell'estremo distale del midollo L1 o della cauda equina 24i disturbi sfinteriali sono in genere un evento tardivo rispetto al dolore e alla debolezza degli arti, ed esercitano significato prognostico negativo sulla possibilità di recupero post-trattamento 145.

La manifestazione più comune è la ritenzione delle urine tipicamente non dolorosa, a differenza che nella uropatia ostruttiva subvescicale 4. Radiografia del rachide.

I radiogrammi del rachide sono utili se positivi es. In ragione della scarsa correlazione tra dolore e livello di compressione, inoltre, le metastasi possono non essere riconosciute quando la radiografia venga limitata al segmento dolente 9 Scintigrafia ossea.

La scintigrafia ossea è il solo esame che consente la visualizzazione dello scheletro in toto, e quindi il riscontro, non raro nel paziente con cancro, di metastasi sincrone assiali ed extra-assiali 1. La scintigrafia metastasi nel chemioterapia trattamento della colonna vertebrale più sensibile del radiogramma standard nel riscontro di metastasi tranne che nel mielomama è meno specifica, specie nell'anziano, e non è in grado di riconoscere masse paraspinali che raggiungano lo spazio epidurale per via del forame neurovascolare 4.

TAC spinale. La TAC è più sensibile e specifica del radiogramma standard e della scintigrafia ossea, ed è in grado di riconoscere masse paraspinali 1. L'esame è superiore alla RM nella valutazione della distruzione ossea e della stabilità vertebrale 1ma non nella definizione della estensione della massa nello spazio extra-durale e nella definizione della presenza di metastasi multiple non contigue 15. I dosaggi ottimali non sono definiti per la carenza di studi di confronto diretto metodologicamente affidabili Metastasi nel chemioterapia trattamento della colonna vertebrale dosaggi più elevati sono associati ad metastasi nel chemioterapia trattamento della colonna vertebrale maggiore incidenza di eventi avversi, talora gravi es.

Se la riduzione di dosaggio non è tollerata ed il paziente peggiora il dosaggio viene nuovamente aumentato 4. Gli schemi più impiegati sono 20 Gy in 5 frazioni e 30 Gy in 10 frazioni Sono attualmente proposti regimi "short-course" che paiono avere la stessa efficacia dei regimi tradizionali senza aumento di mielopatia da raggi Benché l'evidenza non sia conclusiva, l'irradiazione profilattica di segmenti del rachide che non producono sintomi ma mostrano evidenza di compressione spinale consente di ridurre la percentuale di lesioni che divengono successivamente sintomatiche 21 La rimozione dell'arco posteriore laminectomia è in grado di decomprimere il midollo, e rimane la tecnica elettiva per le compressioni a partenza dalle strutture dell'arco posteriore o dal forame neurovascolare 1.

La maggior parte delle compressioni, tuttavia, deriva da estensioni di metastasi del corpo anteposte al midollo ed in questi pazienti la laminectomia non metastasi nel chemioterapia trattamento della colonna vertebrale un intervento diretto sul tumore o su frammenti ossei presenti nello speco vertebrale 24 Negli studi di confronto diretto, la laminectomia seguita da radioterapia non ha prodotto una percentuale di pazienti deambulanti superiore rispetto alla sola radioterapia 31 In diversi studi, i risultati funzionali sono stati notevolmente superiori alla radioterapia, con recupero della funzione anche in alcuni pazienti già paraplegici ed aumento della mediana di sopravvivenza 31 Approccio pratico.

Prescindendo dal paziente terminale e spesso già costretto a letto in cui possono metastasi nel chemioterapia trattamento della colonna vertebrale indicate solo misure di conforto v.

Palliazione dei sintomi nel malato con compressione irreversibile Il malato, divenuto para- o tetraplegico, è in genere in ansia e completamente dipendente dai familiari e dal personale di assistenza, nelle 24 ore 1. La gestione a domicilio è difficile e a volte impraticabile 2.

La prevenzione della TVP negli arti plegici 3il controllo del dolore nelle parti del corpo ancora dotate di sensibilità 4 e la gestione del cateterismo vescicale 5 presentano problematiche in gran parte sovrapponibili a quelle dei pazienti non mielolesi. Alcuni specialisti in cure palliative sconsigliano l'uso di lassativi emolienti es.

Il paziente è a rischio molto elevato di lesioni della cute immobilità, perdita di sensazione, incontinenza, malnutrizione ed è necessario un uso precoce del materasso antidecubito e della mobilizzazione passiva 1,2. Bibliografia 1. Haas F. Management of malignant spinal cord compression. Nursing Times ; 99 Baines MJ. Spinal cord compression: a personal and palliative care perspective. Clin Oncol ; 14 Studio Emostasi e Trombosi.

Lesione del midollo spinale con paraplegia, in: Linee Guida per la diagnosi e la profilassi del metastasi nel chemioterapia trattamento della colonna vertebrale venoso. Haematologica ; 88 S18 Levi MH. Pharmacologic treatment of cancer pain. NEJM ; Informazioni sui Farmaci ; 23 Paziente deambulante. Paziente con paraplegia franca. In questo tipo di malato, specie se la paraplegia dura da più di 24 ore, è improbabile che qualunque trattamento possa ripristinare la funzione neurologica 1531con la possibile eccezione di trattamenti chirurgici aggressivi in pazienti metastasi nel chemioterapia trattamento della colonna vertebrale buone condizioni generali, aspettativa di vita superiore a 6 mesi, metastasi singole 24 Paziente con paraparesi.

La maggior parte di questi pazienti beneficia del trattamento con desametasone e radioterapia 1 Il sospetto clinico precoce e l'uso appropriato delle procedure diagnostiche e terapeutiche oggi disponibili consentono di lenire queste sofferenze 5. Lippincott Williams and Wilkins, Ross JR, Saunders Y et al. Systematic review of role of metastasi nel chemioterapia trattamento della colonna vertebrale on skeletal morbidity in metastatic cancer. Coebergh JW, Sant M et al. Survival of adult cancer patients in Europe diagnosed from special issue.

Byrne T. Spinal cord compression from epidural metastases. Bilsky MH, Lis E et al. The diagnosis and treatment of metastatic spinal tumors. Kim RY. Extradural spinal cord compression: analysis of factors determining functional prognosis. Prospective study. Husband DJ. Malignant spinal cord compression: metastasi nel chemioterapia trattamento della colonna vertebrale study of delay in referral and treatment.

Selberg A, Bremnes RM. Metastatic spinal cord compression: diagnostic delay, treatment and outcome. Scottish Cord Compression Study Group. Don't wait for a sensory level: listen to the symptoms. A prospective audit of the delays in diagnosis of malignant spinal cord compression. Lebrun C,Chatel M. Compression médullaire non-traumatique. Markman M. Early recognition of spinal cord compression in cancer patients. Prediction of spinal dural metastases. A pain in the back. Neurologic emergiencies in the cancer patient.

Cartalat-Carel S, Honnorat J. Urgencies neurologiques en cancérologie. Diagnostic value of history and physical examination in patients suspected of lumbosacral nerve root compression. Gucalp R, Dutcher J. Ramsis B.