Esercizio dopo la rimozione della colonna vertebrale cervicale ernia

Fisioterapia per ernia cervicale chirurgica con brachialgia - VIDEOTESTIMONIANZA

Liquido articolare dellanca intrarticolare

Fondamentali sono le disposizioni del Chirurgo dettate dal tipo di intervento, dalla gravità delle alterazioni anatomiche causate dalla patologia, da eventuali condizioni patologiche associate.

Gli obiettivi del programma di recupero sono: 1-educazione del paziente, 2-riacquisizione dei normali movimenti e della flessibilità del rachide, 3-rinforzo dei muscoli stabilizzatori, 4-rieducazione alla corretta postura del rachide 5-recupero del controllo della colonna durante le attività. Al primo impatto possono apparire come argomenti di scarsa importanza invece sono indispensabili perché il soggetto possa prendere consapevolezza del proprio problema per attuare la corretta gestione della colonna ed evitare i movimenti e le attività potenzialmente pericolose.

Fondamentali in questo caso esercizi di propriocezione, di coordinazione e di equilibrio. Questa fase utilizza tutte le capacità riacquisite precedentemente integrandole in modo da attuare strategie motorie più complesse. Salve, il 28 gennaio esercizio dopo la rimozione della colonna vertebrale cervicale ernia sono sottoposto ad un intarvento di micro discectomia L4-L5 per via interlaminare dx.

Al momento del ricovero presentavo una ipoestesia in corrispondenza del dermatomero L5 dx e lieve deficit della flessione dorsale del piede dx. Ho avuto la visita di controllo il 10 marzo ed il neurochirurgo che mi ha operato mi confermato che il decorso sta andando bene. Io presento ancora fastiti ma effettivamente penso di non potermi lamentere. La cosa che mi ha spinto a scrivere è dovuta al fatto che il mio medico non mi ha consigliato nessuna attività nè riabilitativa nè tanto meno un attività che aiuti il fisico a potenziare le parti che aiutano la colonna vertebrale.

Ha ecluso qualsiasi tipo di ginnastica esercizio dopo la rimozione della colonna vertebrale cervicale ernia tipo rieducativo della postura o ginnastica dolce. Io credevo che avrei avuto una risposta come quella che ho letto nel sito e invece… A questo punto ho dei grandi dubbi.

Non esiste un protocollo standardizzato dopo intervento di discectomia. Salve, Io ho subito un embolizzazione nel per una MAV portando alla paralisi della parte sinistra del corpo,successivamente mi hanno ricoverato al Santa Lucia e ho recuperato quasi completamente il movimento tanto da poter rigiocare a calcetto se pur in porta perché ho una lieve zoppia.

La domanda è: possofare normale palestra? Meglio esercizi che impegnino in modo estremo i muscoli specialmente quelli degi arti di sin. Esercizio dopo la rimozione della colonna vertebrale cervicale ernia con quanto affermato dal Dott.

Ogni caso è diverso dagli altri e ogni Chirurgo consiglia un protocollo post-intervento in base al tipo di chirurgia effettuata, alla condizione specifica del paziente e della patologia causa della disabilità. Fondamentale la comunicazione tra Chirurgo, Fisiatra e Fisioterapista. Non conosco il tipo di intervento effettuato e soprattutto il decorso post operatorio ed il recupero funzionale attuale, quindi non posso esercizio dopo la rimozione della colonna vertebrale cervicale ernia una risposta precisa.

Dopo la valutazione avrà la risposta. Salve,10 giorni fa ho subito un intervento di discectomia a livello l4-l5. I dolori si sono attenuati notevolmente solo che ancora non riesco ad avere una deambulazione normale. Inoltre, ogni tanto, avverto un dolore fortissimo nella parte anteriore della coscia sinistra; è un dolore completamente diverso da quello che provavo prima di operarmi. Prima era un dolore che prendeva dalla schiena e percorreva tutta la gamba posteriore fino alla caviglia.

Adesso il dolore è nella parte anteriore della coscia e sembra più un dolore muscolare che del nervo. Da cosa dipende? Infatti, il nuovo tipo di dolore fa pensare ad una ridicolopatia più alta L3 di origine da determinare. Bisogna capire se si tratta di un dolore che parte dalla esercizio dopo la rimozione della colonna vertebrale cervicale ernia della coscia oppure più probabilmente è irradiato alla coscia.

Si faccia valutare dal chirurgo. Salve, io il 4 novembre vengo operato x effettuare una discectomia in L4-L5 s1 e neurolisi L5 perche in questi ultimi 9 mesi soffro e non poco di lombosciatalgia. Me la consigliereste? Magari in questi due mesi potrei accompagnare la guarigione con riabilitazione o fisioterapia? Niicola Fabris. Poichè sto decidendo se operarmi o meno, potrei cortesemente farle un paio di domande?

La ringrazio Cordiali saluti. Non ho informazioni sul tipo di intervento eseguito ma deduco da quanto Lei riferisce che ancora si trova nella fase post-operatoria in cui è necessario proteggere le strutture interessate dalla chirurgia quindi si attenga strettamente alle disposizioni del Chirurgo.

Se si tratta di un semplice stiramento la voce potrà ritornare alla condizione funzionale precedente ma a volte occorre tempo, anche mesi. Salve io sono stato operato il 14 02 17 di ernia l4 l5. Hanno tolto il disco e messo 4 viti stecche esercizio dopo la rimozione della colonna vertebrale cervicale ernia protesi. Non mi hanno fatto fare riabilitazione e ora mi ritrovo con lo stesso dolore alla gamba dal gluteo al piede. Ho pensato magari al nervo che si sia danneggiato. Prima era compresso dal disco.

Dai sintomi sembra che la compressione ci sia ancora ma occorre rivalutarla da parte del chirurgo. Per un giudizio più circostanziato occorre una visita medica. Se il dolore dovesse continuare occorre una rivalutazione da parte del chirurgo.

In seconda istanza rivolgersi ad un fisiatra che potrà valutare il trattamento medico migliore e indirizzare verso uno specifico programma fisioterapico. Ciao a tutti, in data 25 giugnosono stata sottoposta ad intervento di discectomia c5-c6 per via anteriore con exeresi di ernia discale fibrosa mediana-paramediana sinistra e osteofitosi marginosomoatica sino a decompressione della corda midollare; posizionamento di impianto cervicale esercizio dopo la rimozione della colonna vertebrale cervicale ernia, rm compatibile.

Esercizio dopo la rimozione della colonna vertebrale cervicale ernia cutanea con colla sintetica. Dopo questo intervento, i sintomi non sono scomparsi, anzi, si sono allargati anche agli arti inferiori, in particolare alla gamba destra con forte dolore al fianco destro. In media un giorno si e uno no ho dolori fortissimi alla nuca e sintomi strani da descrivere, come se il mio corpo si stesse per spegnere, non sento tutti e 4 gli arti.

Chiedo se perfavore qualcuno ha subito lo esercizio dopo la rimozione della colonna vertebrale cervicale ernia intervento e se ha dei sintomi uguali ai miei. Grazie e in bocca al lupo a tutti. Parte die sintomi descritti possono essere compatibili con la fase irritativa post-intervento. Se qualcuno ha gli stessi sintomi!!!! Sono stata operata il 2 di agosto di decompressione canale vertebrale radicolare C7 a destra intervento pregresdo diernia discale C5 C6.

Si affidi ad un fisiatra che la visiterà e la indirizzerà, attraverso un progetto riabilitativo specifico, verso il percorso riabilitativo idoneo al tipo di intervento chirurgico al quale si è sottoposta. Salve io ho avuto circa 2 anni fa una operazione di ernia cervicale.

Gentile SIg. Lepore a un anno di distanza diventa difficile sperare in ulteriori miglioramenti. Faccia comunque riferimento al Fisiatra per valutare la situazione e le sue potenzialità di recupero.

Cordiali Saluti. Gentile Sig. Tuttavia è importante che si faccia visitare da un Fisiatra di fiducia. In Sardegna ce ne sono di molto bravi. Non bisogna assolutamente fare esercizi fai da te esercizio dopo la rimozione della colonna vertebrale cervicale ernia è chiaro, dato che ho chiesto al chirurgo se necessitava di un progetto riabilitativo, mi a risposto che non era necessario, ora non so come comportarmi se parlarne con il mio medico o fare una visita fisiatrica.

Cordialmente grazie Marco. Anche una rieducazione posturale globale potrebbe essere necessaria per prevenire problematiche della colonna in futuro. Sintomatologia per un anno sopportabile non irradiata e localizzata fra la zona lombare ed il gluteo sx nel tratto più mediale.

Operato il 28 dicembre, ricevo istruzioni di: riposo assoluto per 2 giorni e recupero motorio senza sforzi per altri Ho 52 anni sportivo con un campionato del mondo di karate categoria veterani in maggio. E se si quale consiglio? Al momento la sintomatologia è lievemente attenuata, con assenza in ortostatismo e disteso con la testa appaggiata ad un massimo di 3 cuscini, dopo scatta il dolore. Muscolatura tonica, altezza 1,86 e peso 83kg. Grazie GIGI. Pertanto vige il divieto assoluto di esporre la colonna a carichi eccessivi e a movimenti incontrollati e non coordinati.

Il primo step del recupero consiste nel riprendere il carico in maniera progressiva e controllata, successivamente si mette in atto il recupero graduale dei movimenti della colonna, senza evocare dolore, attraverso esercizi di mobilizzazione specifici. Ho fatto tutta la normale riabilitazione e adesso fortunatamente sto benissimo. Adesso devo iniziare con gli esercizi di nuoto per rinforzare esercizio dopo la rimozione della colonna vertebrale cervicale ernia tono muscolare e gli addominali.

Mi sapreste suggerire gli esercizi migliori da effettuare? Non solo risulterebbe complicato descrivere gli esercizi da fare in acqua senza avere un supporto di immagini ma anche non indicato inquanto ogni caso è a se.

Verso sera svolgo una mansione da impiegatosento il collo affaticato e leggermente dolorante. Gli interventi alla colonna cervicale sono sempre consigliabili o necessari? Sono uno sportivo, palestra sala pesi e corsa almeno 3 volte alla settimana. Cambierà la mia vita sportiva? Si faccia valutare dal suo Neurochirurgo.

Ribadendo la necessità di una valutazione da parte di un medico specialista in medicina fisica e riabilitativa che sarà in grado di stilare un progetto riabilitativo specifico per lei, a grandi linee le consiglio di ri-attivare la muscolatura degli arti inferiori e superiori, oltre a quella del tronco. Il sintomo maggiore che avevo era il formicolio alla gamba sx. Ma dopo l operazione e la scomparsa degli effetti dell anestesia mi ritrovo con una lombosciatalgia piu forte. Ma secondo voi e normale?

Operato in descectomia sembra il post operatorio procedere come da protocollo. Grazie anticipatamente per la risaposta. Innanzitutto mi scuso per il ritardo della risposta dovuta problemi tecnici. Salve il 14 maggio sono stato operato ernia cervicale c5 c6 con discectomia per via anteriore e a distanza di due mesi e mezzo ho ancora forti dolori alla nuca che si propagano lungo la colonna e nel braccio SX è normale che porto ancora il collare?

Ho 25 anni e mi hanno detto di cambiare mestiere visto che faccio il muratore ed è molto faticoso che cosa devo fare? In secondo luogo consultare uno specialista esperto in terapia del dolore anestesista, fisiatra etc. In questo caso si possono usare farmaci come la gabapentina, pregabalin, carbamazepina o tapentadolo. La scelta del farmaco va comunque mirata al tipo di dolore presente.

La disfagia in questi tipi di intervento è relativamente comune e varia in base alla tipologia.